Nasce A.F.A., la piattaforma dell’ASL Salerno dedicata a medici, palestre ed utenti per “promuovere la salute”

A.F.A. (Attività Fisica Avanzata) nasce per combattere l’ipomobilità, favorire la socializzazione e promuovere stili di vita salutari per la prevenzione secondaria e terziaria della disabilità.

La piattaforma digitale promossa dall’ASL Salerno è stata presentata nella sede dell’Ordine dei Medici di Salerno.

L’ attività fisica e’ salute, un’ alleanza senza età ed è proprio questo l’ obiettivo che si prefigge il progetto A.F.A. Attività Fisica Adattata che prevede una serie di programmi strutturati per conservare e migliorare il proprio fisico con la guida di personale esperto. Tra le figure coinvolte ci sono sicuramente il medico di medicina generale e il pediatra di famiglia che possono indirizzare il proprio assistito all’attività inserendolo in gruppi AFA.

La piattaforma web consentirà la comunicazione e la condivisione dei dati e delle informazioni tra le diverse tipologie di utenza coinvolte, con la possibilità di inserire i programmi e monitorare gli obiettivi di salute raggiunti.

Come annunciato durante la presentazione medici, pediatri, palestre ed utenti sono coinvolti nella condivisione dei dati , il monitoraggio delle attività, per la digitalizzazione della modulistica che bisognerà attivare per il percorso.

La Piattaforma è stata sviluppata in conformità alle linee Guida AGID (Agenzia per l’Italia Digitale) in termini di accessibilità, usabilità e interoperabilità dei dati della Pubblica Amministrazione.

L’Attività Fisica Adattata contribuisce a scongiurare l’incremento di tutte quelle patologie che sono favorite o aggravate da abitudini comportamentali scorrette, come il diabete, le malattie cardiovascolari, i tumori e le malattie respiratorie croniche e muscolo scheletriche. Per questi utenti con patologie croniche stabilizzate, condizioni di fragilità, fattori di rischio, età avanzata e ridotta autonomia funzionale ,un’adeguata attività fisica è essenziale ai fini del mantenimento di un equilibrato stile di vita e per conservare un buono stato di salute.

L’utente potrà accedere al programma A.F.A. attraverso il proprio medico di Medicina Generale o il Distretto Sanitario di appartenenza, che provvederanno ad avviarlo presso la struttura sportiva che gli verrà assegnata, fra quelle individuate dall’Asl.

I dettagli nell’intervista, sulla pagina Facebook di Tv Medica, alla dottoressa Rosamaria Zampetti, Direttore Responsabile UOSD Promozione della Salute dell’ASL Salerno che ha promosso il progetto:

https://fb.watch/7Zw7qXdD6s/