Nei Centri Verrengia di Salerno i tamponi per aziende e società

Nei Centri Verrengia di Salerno si effettuano i tamponi per il Coronavirus per il personale di aziende e società

I Centri Verrengia di Salerno, brand sanitario di riferimento con quattro aree medico-diagnostiche (analisi cliniche, radiologia, medicina nucleare, fisioterapia), effettuano, dopo i test sierologici, anche i tamponi naso-faringei per l’individuazione del Coronavirus.

Secondo quanto stabilito dalla Regione Campania, i Centri Verrengia possono effettuare il tampone per il personale delle aziende, società e associazioni del territorio campano, come negozi, ristoranti, bar, associazioni sportive e studi professionali. Il test può essere richiesto dal titolare dell’azienda, società e associazione, per conto dei suoi dipendenti, previa richiesta del medico competente. Gli esiti dei tamponi verranno trasmessi all’apposita piattaforma informativa della Regione Campania.
Ci siamo attrezzati investendo ulteriormente nella nostra struttura con nuovi spazi e personale dedicato per l’effettuazione dei tamponi al personale di aziende e società – sottolinea il professor Domenico Verrengia, titolare dei Centri – I test si terranno in totale sicurezza per i pazienti, come prescritto dagli organi competenti. I risultati saranno garantiti in tempi brevi.”

La tua salute è il nostro impegno” è lo slogan dei Centri Verrengia che, grazie all’unità mobile, possono effettuare i tamponi anche direttamente presso le aziende e le società interessate, oltre che in una sezione dedicata della struttura, nel rispetto della normativa vigente in termini di contrasto alla diffusione del SARS-CoV-2.

Il costo per ogni singolo tampone, così come stabilito dall’Autorità Sanitaria Regionale, è di 62,89 euro.

Per maggiori informazioni e per prenotazioni contattare lo 089 231848 oppure il direttore commerciale dei Centri Verrengia Carmine Giordano ai  seguenti numeri 335 1783239 – 339 6484174. 

Per ulteriori approfondimenti anche sull’organizzazione del servizio, nel rispetto della normativa anti covid-19 vigente, l’intervista al professor Verrengia