Croce Rossa di Salerno

La Croce Rossa di Salerno rende merito a coloro che sono stati in prima linea in questa pandemia

Un semplice gesto per esternare e manifestare concretamente i sensi di una immensa gratitudine: la Croce Rossa di Salerno ha donato delle confezioni di gianduiotti a tutto il personale dell’ ospedale impegnato sul fronte Covid.

Un piccolo gesto di dolcezza, simbolo di riconoscenza e di gratitudine ha caratterizzato la mattinata di ieri dell’Aou San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona.

La Croce Rossa di Salerno, è stata delegata infatti da Authos Ford, per donare e distribuire diverse confezioni di questi deliziosi cioccolatini a tutto il personale sanitario, impegnato sul fronte covid-19: medici, infermieri, volontari, che con coraggio e dedizione sono stati determinanti nel fronteggiare la pandemia in corso.

Presenti alla semplice cerimonia di donazione, Umberto Vitolo della Croce Rossa di Salerno, alcuni volontari della stessa associazione, e per l’AOU il dott. Petrocelli, Direttore Dipartimento Area critica, il dott. Gammaldi Direttore del reparto Rianimazione, la dottoressa Vaccaro che dirige il Laboratorio covid con 260mila tamponi covid all’attivo, il prof De Caro, Dirigente del Centro vaccinale, la dottoressa Anna Borrelli e il dott. Ferdinando Memoli, rispettivamente direttore sanitario e amministrativo del Ruggi.

“Non dimenticheremo il valore e la prodigalita’ dell’intero personale del Ruggi- ha dichiarato la dottoressa Borrelli- C’è stata una valida e proficua sinergia, in un momento di criticità assoluta, che anche grazie al supporto e all’assistenza di associazioni, è stato affrontato nel miglior modo possibile “.