carcinoma prostata

Carcinoma della prostata, primo corso interattivo a Salerno

Il carcinoma della prostata è uno dei tumori più comuni negli uomini

Uno degli obiettivi dell’ AIOM sulle neoplasie urologiche, è di trattare il carcinoma della prostata seguendo il modello organizzativo ormai consolidato per quello del seno (Breast Unit), attraverso la stretta sinergia di urologi, oncologi, radioterapisti e anatomopatologi.

In primo piano sempre la diagnosi precoce e l’utilizzo di strumenti sempre più precisi e sofisticati da parte di professionisti preparati

In tal senso segnaliamo il primo corso interattivo dedicato al carcinoma della prostata che si terrà a Salerno, venerdì 22 aprile, presso il Grand Hotel Salerno,

L’evento, di rilevanza nazionale, ‘Imaging Risonanza magnetica multiparametrica con biopsia mirata con tecnica fusion (ecografia – risonanza magnetica)’, è organizzato dall’ Unità Operativa Complessa di Radiologia dell‘Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, diretta dal Dott. Mattia Carbone, con il patrocinio delle Società Scientifiche nazionali di riferimento di Radiologia ed Urologia SIRM e SIU.

Obiettivo del corso, che si avvarrà di relatori di altissimo profilo, è quello di promuovere e gestire la formazione di professionisti che sappiano ottimizzare la diagnosi per la terapia del tumore alla prostata, patologia sempre più diffusa, al centro dell’interesse del Ruggi e in particolar modo del Reparto di Radiologia, dotato di apparecchiature all’avanguardia, che può contare inoltre sulla presenza di un personale medico competente e con grande esperienza settoriale.

Da sottolineare infatti, all’interno del suddetto reparto, la ‘Risonanza Magnetica Multiparametrica (RM mp), che grazie alle radiofrequenze, rappresenta la migliore metodica radiologica non invasiva, per individuare lesioni neoplastiche e tratteggiare l’ anatomia della prostata e dei tessuti limitrofi, nei pazienti con PSA alterato, con PSA alterato e biopsia negativa, o per rivalutare eventuali recidive.

Un’altra tecnica all’avanguardia d’ausilio alla Radiologia del Ruggi, è la Biopsia prostatica Fusion, che con precisione ed interventi mirati, dai parametri elevati, esegue i prelievi solo nelle aeree circoscritte e sospette, segnalate in precedenza dalla RM mp, evitando così biopsie inutili.

Il programma del primo corso interattivo, sul carcinoma della prostata, con i responsabili dr Mattia Carbone e dr Vincenzo Ciccone, avrà inizio alle 8 e 30 del 22 aprile, e si concluderà alle 19 della stessa giornata, alla presenza di diversi medici specialisti, che interagiranno sull’argomento.