Anffas Salerno, torna il Memorial “Giovanni Caressa”

L’Anffas Salerno è pronta per celebrare il suo fondatore Giovanni Caressa con il memorial a lui dedicato.

La XVIII edizione dell’evento si svolgerà venerdì 24 giugno dalle ore 9.30 presso il Centro Diurno Anffas Giovanni Caressa – Fuorni (Sa) e dalle ore 19.00 presso il Sunrise Accessible Resort Spineta di Battipaglia (Sa).

Con il sorteggio delle squadre che si contenderanno il trofeo, scendendo in campo con la squadra della Fondazione Anffas Salerno, sfidandosi nel campo del CDI Giovanni Caressa di Via del Tonnazzo, 83 a Fuorni (Sa), è iniziato ufficialmente il conto alla rovescia per celebrare, venerdì 24 giugno, il XVIII Memorial “Giovanni Caressa”, l’evento in ricordo e in onore dell’indimenticato fondatore dell’Associazione che dal 1965, da oltre cinquant’anni, si occupa della tutela dei diritti delle persone con disabilità intellettiva e alle loro famiglie, che fa parte della gloriosa storia dell’Associazione e rappresenta un segno di grande appartenenza ai valori e alla Mission di Anffas Onlus Salerno.

Si parte alle ore 9.30 con l’esibizione della squadra di Ginnastica Ritmica della Polisportiva Linus che intratterrà il pubblico con esibizioni da togliere il fiato.

Alle ore 10, un quadrangolare di calcio, cui seguirà la premiazione dei partecipanti.

In campo la squadra della Fondazione Anffas Salerno che parteciperà al torneo di calcio a 5 con Nuovo Elaion, Il Villaggio di Esteban e Centro Tivan.

Le squadre di calcio sorteggiate sono state divise in 4 urne rivelando nel primo turno l’abbinamento di Nuovo Elaion e Il Villaggio di Esteban, mentre nel secondo Fondazione Anffas Salerno e Centro Tivan.

La sfida delle due formazioni porterà le vincenti alla finale per conquistare il torneo, mentre le due squadre perdenti si contenderanno il terzo e quarto posto.

Una giornata di grande attesa, che si apre con un momento sportivo di grande valenza sociale, prima di dare spazio a quello celebrativo della sera, della XVIII edizione del Memorial “Giovanni Caressa” che, dopo due anni di pandemia, rimette in campo sul tappeto erboso del Centro Diurno Anffas di Fuorni gli atleti e riporta in presenza, con il memorial, quanti operano e supportano il percorso di autonomia delle persone con disabilità.

Per questo, l’ edizione 2022 del Memorial che diventa maggiorenne, ha un sapore di traguardo, di riuscita, di un progetto partito anni fa con basi solide fondate sull’amicizia, sul sostegno e sui diritti delle persone con disabilità, sull’inclusione e ricordo.

Ma il clou sarà, come detto, nella serata di venerdì 24 giugno, con il tradizionale evento del Memorial intitolato a “Giovanni Caressa”, che rappresenta il 18° anno celebrativo, che si terrà presso il Sunrise Accessible Resort in Via Litoranea 39 – Spineta di Battipaglia (SA).

Alle ore 19.00, con la benedizione dell’evento, sarà celebrata da Fra Gianfranco Pasquariello la S. Messa nel ricordo di Don Giovanni, storico fondatore dell’Anffas Onlus Salerno, al termine della quale, alle ore 20.00 si terrà la proiezione di un video della Compagnia Teatrale “La Girandola”, e subito dopo la cena celebrativa sociale con familiari e collaboratori di Anffas, amici, istituzioni e partners.

All’interno della serata saranno assegnate le targhe ai Premi allo Sport, una targa speciale di riconoscenza da parte di Anffas Onlus Salerno e della Fondazione Anffas Salerno Giovanni Caressa Onlus, fino a giungere al conferimento della targa e all’assegnazione del “Memorial G. Caressa” per l’anno 2022, a chi si è particolarmente distinto nell’ambito sociale, dello sport e dell’inclusione, sia in ambito pubblico che privato, rappresentando un esempio positivo di crescita e di opportunità che guidano e generano il cambiamento.

“Ogni anno una grande emozione. Ogni anno il tempo si ferma e il ricordo governa. Momenti di riflessione, di divertimento, di sport e anche di preghiera. Il “Memorial Giovanni Caressa” non è soltanto un momento celebrativo, ma di rinnovata gratitudine verso chi volle sdoganare il tabù della disabilità in anni nei quali per tante famiglie di Salerno era un disagio da nascondere e dare una risposta adeguata ai familiari e ai loro cari con disabilità intellettive e relazionali. Quell’impegno e quella eredità culturale sono ancora oggi un punto di riferimento necessario e indimenticabile.”- Così Salvatore Parisi, Presidente Anffas Onlus Salerno, vice presidente Nazionale e coordinatore regionale, sempre attivo e fiero di promuovere l’iniziativa, che vede in campo con lui anche Alessandro Parisi, Coordinatore Nazionale della Consulta Giovani di Anffas, nipote di Giovanni Caressa.

WP RSS Plugin on WordPress