Ospedale San Bortolo di Vicenza, nuove apparecchiature per la chirurgia pediatrica: La buona notizia del lunedì

L’Ospedale San Bortolo di Vicenza potenzia la sua dotazione strumentale, per rispondere in maniera sempre più adeguata alle richieste di cura dei piccoli pazienti.

La buona notizia del lunedì”, la nostra rubrica settimanale che dà risalto alle attività, le iniziative, i fatti positivi, relativi all’ambito sociale, sanitario per offrire informazioni utili per “cominciare bene la settimana”, arriva dal Veneto, dall’Ospedale San Bortolo.

E’ la Chirurgia pediatrica a dotarsi di due nuove apparecchiature: si tratta di un esofagogastroscopio e di un ureteroscopio del valore di circa 48.000 euro, donati da Vicenza for Children, Ais Veneto, Angeli Berici e Villafun for Children che saranno utilizzate per la diagnosi ed il trattamento di patologie complesse dell’apparato digerente ed urinario.

“La disponibilità di queste strumentazioni, unita alla competenza del personale medico, consentirà così di offrire ai piccoli pazienti trattamenti all’avanguardia, con i più elevati standard di sicurezza ed efficacia. Grazie di cuore a queste Associazioni generose, sempre pronte a cogliere le esigenze della nostra Sanità, per cercare di realizzare dei “piccoli sogni” finalizzati a migliorare un servizio già di alto livello!” – ha commentato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia

Grazie a queste due apparecchiature all’avanguardia, la Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale San Bortolo. potenzierà l’attività endoscopica, con un ulteriore miglioramento dell’assistenza ai piccoli pazienti ed alle loro famiglie:

“Queste nuove attrezzature – spiega il dott. Salvatore Fabio Chiarenza, direttore dell’UOC di Chirurgia Pediatrica – saranno utilizzate per la diagnosi ed il trattamento di patologie complesse dell’apparato digerente ed urinario. L’Endoscopia digestiva ed urologica sono, infatti, tecniche diagnostiche e terapeutiche sempre più utilizzate anche in ambito pediatrico e ben si armonizzano con la filosofia del nostro reparto, che da sempre punta proprio sulle metodiche mininvasive. L’approccio endoscopico consente una minore invasività rispetto ad altre metodiche diagnostiche e terapeutiche. La disponibilità di queste strumentazioni, unita alla competenza del personale medico, consentirà così di offrire ai nostri piccoli pazienti trattamenti all’avanguardia, con i più elevati standard di sicurezza ed efficacia”

L’Unità Operativa di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza è centro di riferimento regionale per la Chirurgia ed Urologia Mininvasiva Pediatrica, con pazienti provenienti da tutto il Veneto ed anche da fuori regione.