Del Re

La retinopatia diabetica: sintomi, diagnosi e cura

In collaborazione con Tv Medica, il direttore del COD, Annibale Del Re ci guida alla conoscenza delle patologie oculari.

Dopo il glaucoma, scopriamo sintomatologia, diagnosi e terapie innovative della retinopatia diabetica.

” Si tratta di una complicanza del diabete che porta alterazioni vascolari retiniche che può causare disabilità: è infatti la prima causa di ipovisione e cecità nei Paesi sviluppati; tra i sintomi principale c’è l’ offuscamento della visione,- spiega il dottor Del Re aggiungendo-

Tutto è determinato dallo scompenso glicemico del diabete, per questo io consiglio sempre ai miei pazienti di monitorare il profilo glicemico che determina anche il buon esito della terapia.

La diagnosi della retinopatia diabetica viene effettuata mediante visita oculistica, facendo il fondo oculare da cui si possono intravedere dei segni anomali vascolari che spingono l’oculista a far fare altre analisi strumentali, come la fluorangiografia, in cui si scattano delle foto con l’introduzione di un mezzo di contrasto per il rilievo di eventuali aree ischemiche. Altro esame importante è l’OCT, una sorta di Tac non invasiva, che consente di misurare tutti gli strati della retina, evidenziando l’edema maculare che per lo più è cistoide… Attraverso queste due indagini sviluppiamo e personalizziamo il trattamento”.

Presso il COD, Centro Oculistico Del Re, che si contraddistingue per la dotazione strumentale innovativa di alta tecnologia, per il percorso terapeutico della retinopatia diabetica, si fa ricorso alla laserterapia, in particolare con il laser micropulsato sottosoglia, per contrastare l’edema maculare.

“Questa procedura di monitoraggio – precisa il dottor Del Re- ci consente di controllare bene il paziente soprattutto con edema inferiore a 400 micron; oltre questa misura facciamo ricorso alle fiale intravitreali. Con la terapia laser si allontanano gli intervalli terapeutici di somministrazione delle fiale che sono molto costose e questo consente un doppio vantaggio: uno economico: il risparmio della spesa per il servizio sanitario nazionale e l’altro per la salute del paziente, perchè le iniezioni possono portare controindicazioni “.

L’intervista al dr. Annibale Del Re, per Tv Medica,a cura di Alessia Bielli

https://www.facebook.com/watch/?v=1370531483325245