“Bella sempre”, il progetto dedicato alle donne in chemioterapia, è realtà con la donazione al Ruggi di Paxman Scalp Cooler

Il progetto “Bella sempre” finalmente è diventato realtà: è stato infatti consegnato all’ Usd Oncologia dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno il Paxman Scalp Cooler, il casco refrigerante che riduce la caduta dei capelli delle donne durante la chemioterapia.

Si è concretizzata l’iniziativa avviata nel 2017 dall’Inner Wheel Carf, grazie alla sensibilità  di Prosperina Gallotti Trani ed all’adesione della Fondazione della Comunità Salernitana che, con un cospicuo contributo, ha condiviso l’obiettivo di Bella Sempre: rendere meno impattante e traumatizzante l’effetto della chemioterapia sulle donne

Per l’acquisto del macchinario, del valore di circa 44mila euro, in questi anni sono stati promossi eventi, spettacoli teatrali, mostre d’artigianato artistico, per raccogliere fondi ma notevoli sono state le  donazioni spontanee o attraverso la rete dei salvadanai esposti da centinaia di attività commerciali, a Salerno ma anche a Pontecagnano, San Cipriano Picentino, Battipaglia, Baronissi, Nocera Inferiore, grazie alla collaborazione della CNA e  della sua sensibile rete di artigiani.

La spinta al progetto Bella Sempre ed alla sua realizzazione è sicuramente stata l’adesione di  Teresa Giordano, la testimonial diretta della validità del casco refrigerante per le donne sottoposte a chemio e che ha partecipato insieme ai promotori alla consegna ed all’accensione del macchinario presso l’ USD Oncologica del Ruggi

Dopo la consegna, presso la sede della Fondazione della Comunità Salernitana, nel corso di una conferenza stampa, sono stati illustrati i dettagli del progetto Bella Sempre,  che dota il Ruggi del Paxman Scalp Cooler che consentirà alle donne in chemioterapia di non perdere i capelli, migliorando il proprio benessere psicofisico in un momento così delicato del proprio percorso di vita. Prevenire o ridurre la perdita dei capelli, utilizzando la calotta refrigerante, può infatti essere un utile alleato per alzare i livelli di autostima delle pazienti e agevolare un comportamento positivo, riconosciuto come benefico nella lotta contro il cancro.